Wine Box dei Colli Berici – Tai Rosso

wine box pegoraro

Pronti a degustare queste speciali SEI BOTTIGLIE ‘Made in Colli Berici’? Protagonista di questa wine box è il Tai Rosso in alcune delle sue espressioni più particolari. Il team di WeTaste.Wine ha scovato questa piccola cantina italiana la cui sede è in un antico monastero, incastonato nell’incantevole paesaggio dei Colli Berici, in provincia di Vicenza. Tutti i dettagli sulle etichette, il tipo di vino e il prezzo li trovate cliccando su…

“MADE IN COLLI BERICI”

Buona degustazione a tutti!!!

Aprile è Bardolino

bardolino

La Primavera ha cominciato a fare capolino e noi abbiamo cominciato a vedere la vita con gli occhiali rosa, nonostante tutto!

Ad aprile, la nostra vie en rose farà tappa a Bardolino, rinomata zona di produzione di vini rosati. Saranno la scelta perfetta per le giornate primaverili che ci attendono. Mille sfumature di rosa che mettono subito di buon umore, anche in occasione del tanto temuto cambio dell’armadio o delle pulizie di primavera!

Una allegria quella del Bardolino che ha radici lontane, addirittura risalenti all’età del bronzo. Passa per la Divina commedia, il lavoro dei monaci nei conventi durante il Medioevo, per arrivare ai giorni nostri. Il Bardolino è un vino che si sta riscoprendo e noi crediamo che ci siano tanti buoni motivi per farlo. Per saperne di più circa eventi e anteprime (speriamo ripartano!) date un’occhiata anche al sito del Consorzio dedicato a questi vini.

Come spiega il disciplinare di questa denominazione, la zona di produzione delle uve dedicate a produrre il Bardolino “comprende in tutto o in parte i territori dei comuni di Bardolino, Garda, Lazise, Affi, Costermano, Cavaion, Torri del Benaco, Caprino, Rivoli Veronese, Pastrengo, Bussolengo, Sona, Sommacampagna, Castelnuovo, Peschiera, Valeggio”. Infine i vini a denominazione di origine controllata all’insegna di questo vino vengono ottenuti principalmente grazie alla lavorazione della Corvina veronese. Entro un certo limite è inoltre consentita la presenza di altre varietà, quali Corvinone, Rondinella e Molinara.

Le wine box di WeTaste.Wine del mese di aprile si stanno magicamente creando… Pronti a riceverle?

Wine Box della Valpolicella

wine box valpolicella

Vi presentiamo la selezione di WeTaste.Wine dedicata ai vini della Valpolicella. Si tratta di una box con SEI BOTTIGLIE prodotte da una piccola cantina a conduzione familiare. Per tutti i dettagli sulle etichette, sul tipo di vino e per sapere il prezzo della wine box cliccate su…

“MADE IN VALPOLICELLA”

PS. Non dimenticate l’opzione regalo, fareste un figurone!!!

La wine box dell’amore!

wine box of love wetaste.wine

Cari innamorati (del vino e non solo), abbiamo selezionato apposta per voi un piccolo scrigno targato Valpolicella. Assieme alla cantina Corte Bravi abbiamo creato una wine box adatta ad ogni occasione, da quelle più romantiche a quelle più piccanti!

Una selezione speciale di sei bottiglie che soddisferà la voglia di un bianco interessante per un aperitivo o un pranzo leggero. Un rosso elegante per una cena speciale e poi il pezzo forte, un amarone per le grandi occasioni. A voi la scelta: in questa box ci sarà tutto quello che il vostro cuore desidera!

 

1 Bottiglia di Amarone Classico 2016

1 Bottiglia di Valpolicella Classico Superiore 2018

2 Bottiglie di Valpolicella Classico 2019

2 Bottiglie di IGT Bianco Timido 2019

 

IL PREZZO SPECIALE di questa wine box è di 110€ (Spedizione gratuita in tutta Italia!!!)

ACQUISTA LA WINE BOX

Parlano di noi!

wetaste.wine

Le piccole cantine italiane, quelle gestite da famiglie e con profonde radici nel territorio. Un mondo tutto da esplorare che abbiamo scelto di far conoscere agli amanti del vino. Ogni mese scegliamo e proponiamo tre diverse cantine. Alcune tra le più caratteristiche delle zone vitivinicole più importanti d’Italia.

Tante etichette particolari, tante storie da raccontare e tre diversi percorsi di degustazione da scegliere! (Discovery, Magnificent e Nature)

Un progetto che si sta facendo notare dai media italiani e non solo (Ansa, Corriere del Vino, L’Arena, Federvini, Tech Startups, Wine Industry Advisor, ecc.).

Noi ce la mettiamo tutta. Fatevi ‘un giro’ con WeTaste.Wine, che il vino non manca mai!

Love is in the Tai

vitigno wetastewine

Febbraio, il mese dell’amore. Proprio a febbraio vogliamo farvi innamorare del Tai Rosso, il vitigno più rappresentativo della Valle dei Mulini, un pittoresco angolo dei Colli Berici nella provincia sud di Vicenza.

Passeggiando tra i sentieri della Valle dei Mulini si aprono affacci su dolci colline coperte di vigneti e uliveti, punteggiate da antichi mulini ad acqua risalenti al medioevo. Se non bastasse questo siparietto idilliaco a farvi innamorare, pensate che il piccolo ed alato grappolo del Tai Rosso ha proprio la forma di un cuore. Le sue foglie si tingono di rosso fuoco nel periodo del foliage!

Questo adorabile vino scalda i sensi con il suo colore rosso rubino brillante ed i suoi sentori di piccola frutta rossa, floreali di viola e ciclamino, speziati di pepe bianco e chiodi di garofano. Il Tai Rosso è stato tradizionalmente un semplice vino da pasto, ma ci presenta oggi caratteristiche ben al di sopra delle aspettative. Questo è dovuto alla rinnovata attenzione per le esposizioni ottimali delle zone collinari vulcaniche ed alle basse rese in vigna.

Come nelle più belle storie d’amore… Anche con il Tai Rosso la cura è alla base di grandi soddisfazioni e risultati sorprendenti.

Così dal 2009 il disciplinare permette una versione riserva che valorizza le potenzialità e la versatilità di questo vigneto. Lo abbiamo trovato particolarmente intrigante anche nella sua veste di spumante rosé, un vero rubacuori!

Il Tai rosso offre molte occasioni di abbinamento cibo vino. Provate lo spumante rosè con il baccalà alla vicentina o mantecato, scoprirete una vera sintonia enogastronomica. Nella sua versione tradizionale e riserva vi sorprenderà con i classici piatti veneti: la soppressa e il bollito con la ‘pearà’. I suoi richiami speziati si sposano perfettamente con questa salsa pepata di pane, brodo e midollo; la sua delicata freschezza va a nozze con la succulenza della carne bollita. Provatelo con la lingua salmistrata: indimenticabile.

PS. Non avete fatto in tempo ad abbonarvi per il mese di febbraio e non volete perdervelo? Contattateci direttamente.

 

WTW Sommelier @afinarelli

C’era una volta la Valpolicella

Valpolicella wetaste.wine

A gennaio il nostro viaggio ci porta nella valle dalle molte cantine: la Valpolicella!

La Valpolicella è quella fascia pedemontana compresa tra i monti Lessini e la piana di Verona. Si estende dal fiume Adige fino ai colli di Soave e le sue colline sono da sempre un paradiso per la coltivazione della vite. E’ proprio qui che nasce la famosa triade autoctona di Corvina, Corvinone e Rondinella. Uve che compongono tradizionalmente questi vini e che si prestano perfettamente alla pratica dell’appassimento. L’amarone, il vino più rinomato della Valpolicella, uno dei vini più iconici d’italia è vinificato con uve passite ed è incredibilmente il frutto di un… “Errore”!

Fino agli anni ’40 le uve venivano fatte passire nei fruttai per poi essere pigiate per la produzione del Recioto. Nel dopoguerra, durante l’occupazione nazista, è successo qualcosa di inaspettato. In quei drammatici momenti storici, per evitare razzie, i contadini conservavano le botti contenenti il vino in fermentazione in nascondigli piuttosto remoti. Queste lunghe pause impreviste portavano il vino a terminare la fermentazione e gli zuccheri si svolgevano del tutto. Il risultato di questo passaggio era inatteso, ne risultava infatti un vino secco. Ancora oggi in dialetto l’Amarone viene infatti chiamato “Recioto scapà” (scappato).

L’uva passita viene usata per la produzione di Amarone, Recioto e Ripasso. Una menzione speciale merita proprio il Ripasso. Si tratta di un valpolicella base che viene a contatto con le vinacce dell’amarone o del recioto e ne acquisisce in parte gli aromi e la struttura. Vini di grande concentrazione e complessità come questi coesistono con Valpolicella classici di grande freschezza, piacevolezza e dal corpo snello.

In tempi recenti, grande spazio è dedicato alla sperimentazione e alla produzione di spumanti e vinificazioni in bianco con le uve autoctone della zona. Sperimentazioni che offrono innumerevoli possibilità di abbinamento cibo-vino, sia con i piatti tradizionali di carne e di pesce, ma anche con la cucina asiatica. Valpolicella classico e tataki di tonno? A match made in heaven!

Per quei fortunati in attesa della wine box con i vini della Valpolicella, portate pazienza, manca poco! Chi invece si è perso questa importante tappa, può contattarci direttamente, faremo il possibile 🙂

Regalare l’emozione di brindare

WeTaste.Wine Gift

Un percorso per tante emozioni. Regalare ad un appassionato il piacere di stappare una bottiglia di vino di qualità è qualcosa che lascia il segno. Un gesto di condivisione e voglia di scoperta. Uno di quei regali che proprio non ti aspetti. Ogni mese e fino a quando lo deciderete voi.

Come funzionano i regali su WeTaste.Wine? Semplice, come il normale acquisto di un percorso, ma in questo caso basterà marcare la check box ‘Questo è un regalo’. Già nella pagina del prodotto potrete visualizzare questa opzione, sopra il tasto ‘Abbonati’. Dopo di che potrete inserire l’email del fortunato destinatario del regalo e un diverso indirizzo di spedizione, se diverso dal vostro.

A questo punto il gioco è fatto. Nel momento in cui finalizzerete l’acquisto, il destinatario del regalo riceverà alcune email che lo avviseranno, gli indicheranno il mittente del regalo e i dati d’accesso all’abbonamento. Ovviamente senza alcuna indicazione di prezzo!

WeTaste.Wine – Regala l’emozione di brindare!